I nostri "capolavori" letterari Politica e Attualità

LA CONOSCENZA RENDE LIBERI: obbligo o libertà di formazione?

3 novembre, 2018
| Autore : |

Il Consiglio Nazionale Forense nella seduta del 16 luglio 2014 pubblicava il regolamento previsto dall’art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, recante la “Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense”. Il regolamento, il n. 6 rubricato “Formazione continua”, pone a carico dell’avvocato l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale, […]

Leggi

DEMOCRAZIA È VOTO CONSAPEVOLE

31 ottobre, 2018
| Autore : |

I peana lanciati alti e diretti contro il potere rappresentato dalle istituzioni sono una costante di ogni regime e, nel tempo, si sono enfatizzati democrazia e voto democratico come panacea a garanzia dell’ottimo governo. La realtà dei fatti, invece, dimostra la crisi profonda dei sistemi democratici tutti, circostanza che impone riflessione. Un dato incontestabile è […]

Leggi

LA SAGRA DELLE OCCASIONI MANCATE

28 ottobre, 2018
| Autore : |

In questi giorni è centrale nel dibattito tra gli Avvocati la riforma del rito civile, per la quale si rimanda al precedente contributo https://www.nuovaavvocaturademocratica.org/diritto-giustizia/riflessioni-sulla-riforma-del-processo-civile/. Si è già paventato il rischio dell’ennesima riforma, inevitabilmente a tempo determinato, destinata a naufragare nel triangolo delle Bermuda dell’inefficienza degli uffici giudiziari. Manca la capacità di legiferare in maniera efficiente, come […]

Leggi

NAD IN BERGHEM


| Autore : |

“Sei in gamba ma frequenti ragazzacci”. Mi piace ricordare questa frase che, scherzosamente, un rappresentante delle istituzioni forensi orobiche, mi rivolse tempo fa uscendo insieme dalle aule di Tribunale. Sono iscritta a NAD dagli inizi del 2017. In questi mesi spesso mi è stato chiesto il perché della mia scelta. NAD nasce a Napoli e, […]

Leggi

AVVOCATURA, QUALE RADICALISMO

26 ottobre, 2018
| Autore : |

L’uso delle parole, per chi di quell’uso vive, non può, né dee, essere puro esercizio retorico, trionfo della semiotica dell’apparenza. Le parole hanno tanto valore quanto più si riempono del loro contenuto semantico. Non sfugge a questa regola generale l’uso della parola all’interno del dibattito politico ambito nel quale un richiamo contenutistico dovrebbe essere condizione […]

Leggi

Ma ne vogliamo parlare?

23 agosto, 2018
| Autore : |

L’avvocatura non è solo il ricordo di una categoria che difendeva la Costituzione, perché la Costituzione non è un logo. Ho in mente l’eco di parole come la nostra professione sia nobile, antica, parole piene di retorica, non che la retorica sia necessariamente un male, parlo ovviamente della sana retorica, non del becero conformismo, della […]

Leggi

COSI’ E’, SE VI PARE, PERCHE’ COSI’ VI PIACE.

17 agosto, 2018
| Autore : |

C’è un fondo di violenza inaccettabile nell’idea di instillare nelle menti degli altri il giusto. C’è un doveroso rispetto della propria mente, nel non accettare che ciò che si ritiene palesemente ingiusto, volgare, dannoso, possa valere come giusto e nobile. Tra i paradossi dell’uguaglianza c’è l’alibi dell’alterità e della soggettività della verità e della giustizia. […]

Leggi

QUANTO INCIDONO LE LEGGI DI “MARFI”?

8 maggio, 2018
| Autore : |

Pochi forse sapranno che il delizioso Tre uomini in barca (per non parlar del cane), è uno dei precursori delle leggi di Murphy. Infatti, già nella chiusura del bagaglio, mentre i tre eroi del Tamigi stipano ogni oggetto possibile all’interno di una delle valigie, Harris, o forse George – non ricordo bene – risponde all’altro, che esprime […]

Leggi

CERCA